Anch'io poso lo sguardo là fuori e mi accorgo di entrare nel gioco. Una giornata con Mario Lodi

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [WF24MTZJ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [N2GWC3VT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [EFW1Y3RX] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [WF24MTZJ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [N2GWC3VT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [EFW1Y3RX] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)

Anch'io poso lo sguardo là fuori e mi accorgo di entrare nel gioco. Una giornata con Mario Lodi

Ieri a Drizzona una giornata per pensare ai bambini, agli insegnanti, agli educatori, ai genitori di oggi nel segno di Mario Lodi, scomparso il 2 marzo dello scorso anno.

I pacifici 2

Un anno fa moriva Mario Lodi, grande maestro e pedagogista fondatore della Casa delle Arti e del Gioco di Drizzona, in provincia di Cremona. Ieri nei locali dell'associazione si è svolta una giornata di confronti e laboratori che hanno valorizzato l'attualità del pensiero di Mario Lodi, “un uomo semplice fino alla ruvidità”, è stato detto, “che non avrebbe gradito celebrazioni ma piuttosto momenti di discussione”.

La giornata si è aperta alle 10.00, con la lettura dello scambio epistolare tra i bambini della scuola di Mario lodi e i ragazzi di Don Milani a Barbiana (le voci recitanti sono state di Marianna Bufano, Silvia Denti, Simona De Filippi, Enrico Platè, Marta Prarolo, Elisa Rigolli). Dalle letture, è emerso con forza il profilo del Mario Lodi maestro, ma anche la rigorosa portata politica della sua esperienza, che vede nella discussione una delle chiavi della democrazia.

Dopo alcuni brevi saluti delle autorità, e in particolare dei sindaci di Piadena e Drizzona (con l'annuncio di un'opera d'arte dedicata al maestro realizzata da Alfredo Gioventù per la scuola di Piadena), i partecipanti hanno potuto scegliere di seguire uno dei tre laboratori proposti: quello sul gioco creativo condotto da Roberto Papetti, quello sul gioco scientifico con Aldo Pallotti, infine il “gioco del teatro”, con Anna Valera e Carla Penati.

Al pranzo insieme, è seguito un momento di restituzione delle esperienze discusse e agite nei laboratori: hanno così guadagnato la scena “i pacifici” di Roberto Papetti (la prima foto in alto mostra l'istallazione), i “giochi con l'acqua” di Aldo Pallotti, il piccolo spettacolo a partire dalle pagine di C'è speranza se questo accade al Vho preparato dal gruppo che ha sperimentato il gioco del teatro. Ancora da questo testo ha preso spunto il "Laboratorio di danza" di Marianna Bufano e Chiara Servalli, una bella coreografia che ha dato corpo a parole e pensieri. 

A chiudere i lavori, l'intenso commento e il saluto di Luciana Bertinato, che ha centrato il suo discorso sul tema del gioco. Si tratta di un nodo fondamentale nel modo di fare scuola e pensare all'educazione da parte di Mario Lodi, che ne ha fatto uno degli strumenti di formazione alla cultura democratica e della pace non banalmente intesa.

Ha preso parola anche Cosetta Lodi, figlia del maestro, con un saluto che ha ribadito la vitalità dell'associazione e un ringraziamento a tutti gli intervenuti. Eravamo lì anche noi, grati della bella giornata a tutte le persone che l'hanno resa possibile. In mano, avevamo il graditissimo dono del numero speciale per Mario Lodi di “Coccinelle news”, il giornale che Luciana Bertinato cura insieme ai suoi alunni. Leggiamo e teniamo a mente alcune parole scritte e illustrate dai bambini: “Zum pà pà... zum pà pà. Sono il soldatino del Pim Pum Pà, che mai la guerra farà. Viva la libertà!”.


 

Per saperne di più

2 Marzo 2015 Eventi

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola