A spasso per il mondo con Giocoviaggiando

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [QPZ1B2ZS] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [I83937T4] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [BZFLMHGL] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Al Museo Africano di Verona, una mostra che sembra un viaggio

giocoviaggiando

A spasso per il mondo a bordo del Matatu: fino al 22 luglio al Museo Africano di Verona c'è Giocoviaggiando, una mostra che è come un viaggio immaginario, con uno dei mezzi di trasporto più diffusi in Africa, un autobus stracarico e coloratissimo.  "In questo viaggio non solo africano, ma in tutto il mondo - spiegano gli organizzatori - vorremmo farvi incuriosire e scoprire tanti modi di vestire o di attività lavorative e della vita, o tradizioni collegate a feste e cerimonie importanti. Il tema certo è ampio e l'ambizione del progetto potrebbe risultare, all'apparenza, solo un'esposizione di ‘bambole turistiche'. Per noi invece è un'occasione unica per tuffarci nel mondo e per capire quanto bello sia essere diversi".

Per saperne di più

Informazioni e programma a questo link

La mostra è formata da varie sezioni: oltre all'esposizione di circa 100 figure 'bambole' provenienti da oltre 50 nazioni del mondo, presenta un'interessante riproduzione in miniatura di un tipico villaggio africano. Sarà inoltre possibile ammirare 5 opere artistiche del pittore congolose Henry Soku che ritraggono immagini quotidiane di vita e attività lavorative

22 Aprile 2019 News

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola