Conoscere e valorizzare la diversità linguistica

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [9BBJY8C6] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [Q7J4SVXC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [74MGYANV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Conoscere e valorizzare la diversità linguistica

Due giornate di studio per riflettere sul plurilinguismo degli alunni e delle classi
 

quante lingue convegno

Il 9 e il 10 ottobre 2019, a Milano il Centro COME, nell’ambito del progetto europeo IRIS, organizza Quante lingue in classe! Conoscere e valorizzare la diversità linguistica. La diversità linguistica delle classi è un dato di fatto: alle varietà dialettali, alle lingue minoritarie ufficialmente riconosciute, alle seconde lingue straniere si sono aggiunte negli anni anche le lingue conosciute e parlate dai bambini figli di immigrati. Lingue per lo più ignorate e rimosse che tuttavia costituiscono un’opportunità e una ricchezza per chi le pratica e non solo per chi le pratica.
Che cosa succede alla lingua madre dei bambini e dei ragazzi che hanno radici altrove? Quale destino seguono gli idiomi nativi e famigliari di chi nasce nel nostro Paese o arriva a un certo punto dell’infanzia?
Le due giornate di studio sono l’occasione per riflettere sul plurilinguismo degli alunni e delle classi e per condividere e scambiare esperienze, materiali e buone pratiche.

Per saperne di più

Scarica il programma completo a questo link.

    

19 Settembre 2019 News

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola