"Libri per distrarsi, riposarsi, ritrovarsi": "Inés e l'allegria"

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [1EFPW19P] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [DMUTX4RX] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [8NLKGW9T] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

"Libri per distrarsi, riposarsi, ritrovarsi": "Inés e l'allegria"

È una storia forte, di dolore e d’amore, scritta magistralmente sullo sfondo della resistenza al Franchismo in Spagna

ines e l allegria

Proseguiamo con la categoria di “Libri per distrarsi, riposarsi, ritrovarsi”, dedicata agli insegnanti ma più in generale a tutti gli adulti, con il suggerimento di "Inés e l'allegria" di Almudena Grandes (Guanda, 2013).

Perché leggerlo (di Maurizia Butturini, direttrice di “Scuola dell’Infanzia”)

È una storia forte, di dolore e d’amore, scritta magistralmente. L’ambientazione ci restituisce parte della Storia e le vicende dei protagonisti ci coinvolgono totalmente. Poi viene il desiderio di leggere tutti gli altri libri della Grandès.

Sintesi (da giuntialpunto.it)

A Madrid, nel 1936, Inés si ritrova all'improvviso sola in un momento cruciale per il suo Paese. L'affermazione del Fronte popolare e la situazione politica tesa consigliano a sua madre e suo fratello, attivista nelle file dei falangisti, di tenersi lontani dalla capitale.

Sfidando le proprie origini aristocratiche e le idee reazionarie che ha respirato fin da bambina, la giovane Inés comincia a frequentare un gruppo di militanti comunisti e trasforma la casa di famiglia in un ufficio del Soccorso rosso internazionale. Ma quando il sogno repubblicano si infrange, la ragazza viene arrestata a causa del tradimento di un compagno, e si ritrova prima nel famigerato carcere di Ventas, poi reclusa in un convento e, infine, a condividere con la cognata Adela una sorta di prigione dorata in una casa sperduta in mezzo ai Pirenei. Solo due cose la consolano: la scoperta dei piaceri della cucina e l'ascolto notturno della Pirenaica, la radio clandestina del Partito...

"Libri per distrarsi, riposarsi, ritrovarsi" 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

24 Luglio 2019 In libreria

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola