"Libri per nutrire il nostro essere insegnanti": "Se i bambini dicono Adesso basta!"

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [YHME945I] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [7V52PKJT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [3XEEME4U] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

"Libri per nutrire il nostro essere insegnanti": "Se i bambini dicono Adesso basta!"

Da Francesco Tonucci un'ampia analisi della condizione infantile di oggi e un vasto repertorio delle iniziative, delle attività e delle esperienze realizzate dalle città in questi anni

se i bambini dicono adesso basta tonucci

Proseguiamo la categoria dei “Libri per nutrire il nostro essere insegnanti”, con il testo di Francesco Tonucci "Se i bambini dicono: adesso basta!" (Laterza, 2002).

Perché leggerlo (di Maurizia Butturini, direttrice di “Scuola dell’Infanzia”)

È un libro che tiene conto dei bisogni dei bambini e che vuole dare spazio e valore ai loro pensieri, con risposte concrete.

Sintesi (da giuntialpunto.it)

In "Se i bambini dicono: adesso basta!, seguito e aggiornamento di "La città dei bambini", l'autore invece di raccontare le varie esperienze delle diverse città, preferisce dare direttamente la parola ai più piccoli.

Prendendo quindi spunto da 26 frasi, proposte o proteste di bambini, in ogni capitolo risponde a due domande: Perché un bambinoi dice questo? Cosa si potrebbe fare ascoltandolo? Ne nasce un'ampia analisi della condizione infantile di oggi e un vasto repertorio delle iniziative, delle attività e delle esperienze realizzate dalle città in questi anni.

Leggi anche:

Francesco Tonucci: l'importanza del gioco, del nido e della scuola dell'infanzia, di Chiara Tacconi, Scuola dell'Infanzia, 18 gennaio 2018

"Libri per nutrire il nostro essere insegnanti"

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

23 Luglio 2019 In libreria

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola