"Libri per distrarsi, riposarsi, ritrovarsi": "Tre cavalli"

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [2P2Y3YPA] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [KRIUJYIA] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [H463MY81] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

"Libri per distrarsi, riposarsi, ritrovarsi": "Tre cavalli"

Questa opera di Erri De Luca è piena di frasi che vorremmo ricordare, perciò viene il desiderio di rileggere alcune parti o di condividerlo con qualcuno che amiamo o che ci è amico

tre cavalli erri de luca

Proseguiamo con la categoria di “Libri per distrarsi, riposarsi, ritrovarsi”, dedicata agli insegnanti ma più in generale a tutti gli adulti, con il suggerimento di "Tre cavalli" di Erri De Luca (Feltrinelli, 2013).

Perché leggerlo (di Maurizia Butturini, direttrice di “Scuola dell’Infanzia”)

Questo libro è pieno di frasi che vorremmo ricordare, perciò viene il desiderio di rileggere alcune parti o di condividerlo con qualcuno che amiamo o che ci è amico. L’intero libro è come una lunga poesia.

Sintesi (da giuntialpunto.it)

Partito da ragazzo per amore in Argentina, si butta nella furiosa lotta clandestina contro la dittatura quando gli ammazzano la sposa. Scende in fondo all'America per salvarsi la vita e impara il rovescio geografico del mondo: quello toccato non è il fondo delle ultime terre, ma il culmine delle prime. Il sud è il cappello, non le scarpe, del mondo.

Molti anni e molta fortuna dopo, una donna in Italia gli rinnova in corpo l'amore e l'Argentina insanguinata. Fa il giardiniere, capisce gli alberi e la solitudine. Da un africano immigrato impara che il futuro è pieno di avvisi e che la gratitudine sta tra un coltello e i fiori. Chi cerca in questo uomo un verbo rivolto al passato non lo troverà.

"Libri per distrarsi, riposarsi, ritrovarsi" 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

17 Luglio 2019 In libreria

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola