La lettura ad alta voce: empatia e mondi possibili

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [GJNJV1T5] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [Y6J6LYD4] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [IVY7BSIA] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

La lettura ad alta voce: empatia e mondi possibili

Andrea Smorti (Università di Firenze) spiega i vantaggi di leggere ad alta voce: “comprendere e comprendersi” e avvicinare i bambini a testi narrativi “difficili”. Di Chiara Tacconi

leggere libri lettura bambini

“Empatia e mondi possibili sono alla base della comprensione di sé e dell'altro” scrive Andrea Smorti (Università di Firenze) sul numero speciale di Scuola dell'Infanzia dedicato alla lettura, nell'articolo “Leggere perché? Per comprendere e comprendersi”. mondi possibili e costruzione del proprio Sé attraverso la narrazione. “La lettura ad alta voce per essere efficace ha bisogno di un'interpretazione che si basi sull'empatia e sulla capacità di costruire mondi possibili, ma anche di una terza capacità, quella di metterle in rapporto in modo sinergico”. 

Leggi l'articolo completo su Scuola dell'Infanzia n. 10 2019

Nel corso del convegno Leggimi ancora (nell'ambito di Fiera Didacta Italia, Firenze 2018), Andrea Smorti si è soffermato anche su un aspetto importante della lettura ad alta voce: la possibilità di avvicinare bambini e ragazzi a livelli narrativi difficili. Ecco la videointervista:

 

Chiara Tacconi: 13 Giugno 2019 Articoli

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola

  • avatar

    pyen

    5:21, 3 Settembre 2019
    I would like more information about this, because it is very nice., Thanks for sharing.
    mutilate a doll 2