"È bello leggere perché": un mondo fantastico

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [BF1A8S3I] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [4WSZY8WK] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [44J3QH33] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

"È bello leggere perché": un mondo fantastico

Inizia un ciclo di suggerimenti tratti da poesie dedicate alla lettura. Il via con alcune strofe scritte da Roberto Piumini. Di Maurizia Butturini

bello leggere perche

Inizia oggi una serie di piccoli articoli di introduzione alla lettura dal titolo "È bello leggere perché". Si tratta di una selezione di poesie sulla lettura, per i bambini e per gli adulti, scelte dalla direttrice di Scuola dell'Infanzia, Maurizia Butturini, in occasione dell'uscita del numero 10 sul tema "Leggimi Ancora" (clicca qui per sfogliare la rivista).

È bello leggere perché: ascoltare una filastrocca, una fiaba o vedere immagini per i bambini significa entrare in un mondo fantastico che li affascina e che li coinvolge profondamente. Nasce il desiderio di ripetere l’esperienza dell’incanto. Questo mondo del meraviglioso raggiunge luoghi profondi della vita interiore aiutando ogni bambino a trovare significati personali.

Se i libri fossero di torrone,
ne leggerei uno a colazione.

Se un libro fosse fatto di prosciutto,
a mezzogiorno lo leggerei tutto.

Se i libri fossero di marmellata,
a merenda darei una ripassata.

Se i libri fossero frutta candita,
li sfoglierei leccandomi le dita.

Se un libro fosse di burro e panna,
lo leggerei prima della nanna.

Roberto Piumini

Leggi anche:

La prima parte di "È bello leggere perché"

La seconda parte di "È bello leggere perché"

La terza parte di "È bello leggere perché"

La quarta parte di "È bello leggere perché"

La quinta parte di "È bello leggere perché"

La sesta parte di "È bello leggere perché"

La settima parte di "È bello leggere perché"

L'ottava parte di "È bello leggere perché"

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola

  • avatar

    nsuka

    9:51, 29 Novembre 2019
    You’ve written nice post, I am gonna bookmark this page, thanks for info. I actually appreciate your own position and I will be sure to come back here. Thanks. mapquest driving directions