La relazione tra insegnanti e alunni adolescenti: ne parla la Professoressa Emilia Ferruzza

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [T935NCHX] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [M9NB586X] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [F31F4QMM] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

La relazione tra insegnanti e alunni adolescenti: ne parla la Professoressa Emilia Ferruzza

La professoressa Ferruzza, esperta di adolescenza, in occasione del convegno “In classe ho un bambino che...” (Firenze, 6/7 febbraio 2015), spiega quali possono essere alcuni aspetti peculiari del rapporto tra insegnanti e alunni in età adolescenziale.
Schermata 2015-10-08 alle 13.03.48

La Professoressa Emilia Ferruzza

L'adolescenza è un'età particolare perché ricca di cambiamenti: cambia il corpo, cambia il pensiero, cambiano le relazioni con i pari e con gli adulti.

Emilia Ferruzza, Professore associato presso la Scuola di Psicologia dell'Università di Padova, in questa intervista spiega quali sono gli aspetti peculiari del rapporto tra alunni adolescenti e insegnanti, offrendo a questi ultimi utili suggerimenti per comprendere meglio i fallimenti scolastici dei ragazzi e instaurarci relazioni positive.

08 Ottobre 2015 Motivazione, Relazioni

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola