La psicologia e il benessere a scuola

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [S4JRPMDM] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [3AFAGEEB] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [Q9G7XF1F] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

La psicologia e il benessere a scuola

La conoscenza dei fattori emotivi e cognitivi, che sono alla base dei processi d'apprendimento, è molto importante per rimuovere o ridurre, nel minor tempo possibile, le cause delle difficoltà scolastiche. Di Maria Chiara Passolunghi
maria chiara passolunghi

Si discute spesso di scuola, dei suoi problemi e delle sue funzioni nella società attuale. Fra i compiti primari della scuola vi è la trasmissione culturale: trasmettere abilità e conoscenze agli studenti che saranno i futuri cittadini. L'obiettivo fondamentale è quindi quello di fornire le basi per comprendere criticamente la società attuale e per contribuire al suo progresso.

Per altro, una società positiva è quella che tiene conto del benessere, non solo fisico e materiale, ma anche psicologico di tutti i suoi componenti. L'obiettivo del benessere degli individui è quindi molto importante per ogni istituzione educativa: la psicologa può contribuire a promuovere benessere e crescita personale, comprendendo i bisogni, le necessità e le difficoltà degli individui, siano essi alunni, genitori o educatori. Nel processo educativo è importante conoscere i fattori, emotivi e cognitivi, alla base dei processi d'apprendimento per rimuovere o ridurre, quanto prima possibile, le cause delle difficoltà scolastiche.

La ricerca psicologica ha individuato i principali fattori dl rischio di difficoltà e disabilità scolastica; si sono cosi promossi sia programmi d'intervento e recupero nel caso di difficoltà già conclamate, sia programmi di prevenzione e laboratori di potenziamento con l'obiettivo di agire precocemente favorendo in tal modo un buon apprendimento scolastico negli anni successivi.

È importante agire non solo sul piano dei contenuti e delle specifiche abilità cognitive, ma anche su quello emotivo, perché sentirsi in grado dl affrontare un compito ha una forte valenza sia dal punto di vista cognitivo che emotivo e incide in modo significativo sul benessere personale.

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola