“Non perderti in un bicchier d'acqua”: cento regole per vivere meglio

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [3EFUZEGI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [585Z5HM9] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [WZDEBMH4] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

“Non perderti in un bicchier d'acqua”: cento regole per vivere meglio

Un utile consiglio per una lettura estiva: Richard Carlson e la sua esperienza in ambito psicologico ci aiutano per relazionarsi con il prossimo, sentirsi appagati di quel che si ha e vincere la depressione

Una buona lettura suggerita per l'estate (e non solo) è quella che ci propone Richard Carlson con le sue cento regole per vivere meglio di “Non perderti in un bicchier d'acqua” (Bompiani, 2018).

Grazie alla sua decennale esperienza in campo psicologico, Carlson propone una serie di strategie sensate per affrontare il tran tran quotidiano, per relazionarsi con il prossimo, per sentirsi appagati di quel che si ha e per vincere la depressione. A differenza di tanti manuali che hanno la pretesa di rivoluzionare come per magia le nostre vite, questo libro (il cui titolo originale è ''Don't Sweat the Small Stuff'') suggerisce invece come reagire ai fallimenti per non lasciarsi frustrare da essi, come prendere gli eventi per il verso giusto e come non tramutare in tragedia ciò che non va come sperato.

Esiste un modo diverso di affrontare la vita e di guardare agli altri, come indica la preghiera zen della serenità. I consigli e i suggerimenti contenuti nelle pagine di questo libro mostrano la via del cambiamento per trasformarsi in una persona nuova, capace di vedere la bellezza della vita anche nella faticosa quotidianità.

Per ulteriori dettagli è possibili andare su giuntialpunto.it, cliccando qui.

 

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola