Psicologia e Scuola

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [N4IFBQI7] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [9WGNQS2P] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [UU959NUN] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

    “Sei bellissima”

    L’ombra del senso di inadeguatezza si può combattere grazie a relazioni autentiche e non giudicanti

    Chi ben comincia

    I due termini chiave del primo numero di “Psicologia e Scuola” sono “progettazione” e “accoglienza”: l’una e l’altra, se ben strutturate, hanno il vantaggio di facilitare i rapporti e le condivisioni fra le diverse figure che si trovano a...

    Cesare Cornoldi: 22 Luglio 2019

    Come insegnare in modo efficace per apprendere più facilmente

    La diversità come punto di forza: è necessario conoscere i diversi stili di apprendimento e valorizzare quelli che ognuno di noi utilizza in maniera preferenziale. Di Giacomo Stella

    16 Luglio 2019

    “Come vi sentireste se foste salvagenti?” L’effetto straniamento nell’arte

    Lo straniamento è una tecnica narrativa che presenta persone, oggetti o esperienze comuni in un modo sorprendente e inedito, rivelandone lati inattesi e imprevisti. A che cosa può servirci? Di Claudia Casini

    Empatia, intelligenza emotiva e scienze cognitive

    Neuroscienze per la gestione delle relazioni interpersonali e la soluzione dei conflitti. Di Paolo Legrenzi, Rino Rumiati

    Emozioni, Relazioni 01 Luglio 2019

    Voti e pagelle non valutano le persone

    Le valutazioni di fine anno sono un atto formale che va considerato in un’ottica di processo: la scuola è solo una delle tappe nella formazione della persona e i voti scolastici fanno parte di questo processo. Di Luisa Lauretta...

    Un'estate in movimento per gli allievi iperattivi

    Come progettare le vacanze dei bambini disattenti e iperattivi? Ce ne parla la dottoressa Sandra Giordano, Psicologa, Psicoterapeuta, esperta di disturbi del neurosviluppo

    21 Giugno 2019

    Promuovere in estate lo sviluppo dell’apprendimento matematico

    Che cosa consigliare ai genitori, durante il periodo di vacanza, per incentivare lo sviluppo dell’apprendimento matematico nei bambini, in particolare in quelli più piccoli? Lo abbiamo chiesto a Maria Chiara Passolunghi (Università degli Studi di Trieste)

    Un metodo per litigare bene

    Il Professor Daniele Novara (CPP, Centro PsicoPedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti) parla del suo metodo “litigare bene” che agevola nei bambini e nei ragazzi lo scambio comunicativo e l’accordo tra pari

    05 Giugno 2019

    Consigli per la fine dell'anno scolastico: una lettera personale

    Per creare o consolidare quel ponte affettivo-relazionale necessario per alimentare motivazione all’apprendere, in fondo all’anno scolastico può valer la pena consegnare a ogni allievo una lettera personale, priva di giudizi, che condensi il senso del percorso condiviso, che tocchi...

    Che intenzioni ha il Mosè di Michelangiolo?

    Prestare attenzione al modo in cui stiamo interpretando qualcosa, al come guardiamo il mondo e non solo al che cosa guardiamo, diviene un preziosissimo strumento per conoscere noi stessi. Di Claudia Casini

    Giugno, tempo di bilanci: difficoltà di apprendimento e valutazione

    Privilegiare gli aspetti qualitativi nell’esecuzione delle attività scolastiche, come l’approccio al compito, la voglia di imparare, di mettersi alla prova, il superamento della “paura” di sbagliare, l’accettazione dell’errore. Di Adriana Molin

    Primo piano