Muoversi all'aperto: sostenere lo sviluppo dei bambini secondo natura

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [7M873H3C] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [LLZ2DXC8] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [EVP35WZ3] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Muoversi all'aperto: sostenere lo sviluppo dei bambini secondo natura

Come educatori e genitori possiamo assicurare ai bambini spazi e tempi adeguati per la loro libertà di movimento.Di Simona Serina

Sin dal grembo materno, la vita per ognuno di noi è movimento. Nella prima infanzia il corpo e il movimento permettono al bambino di conoscere e sperimentare le proprie potenzialità, l’altro da sé e il mondo esterno.

Manifesto del movimento infante 


… sono nato per muovermi;

sono nato per esprimermi attraverso il corpo;

sono nato per apprendere attraverso esperienze motorie;

sono nato per saltare, correre, rotolare e strisciare;

sono nato per cadere e rialzarmi;

sono nato per sudare, e poi asciugarmi;

sono nato per vivere, il movimento esprime la mia vita;

sono nato per crescere, le mie forze interiori mi guideranno;

sono nato per me, fidati del mio sviluppo;

sono nato per esserci, permettimelo.

(Anonimo)

 

Il movimento spontaneo quotidiano è un bisogno fisiologico necessario alla crescita armonica di ogni bambino. Lo sviluppo motorio è integrato a quello emotivo, relazionale e cognitivo. Esso è alla base dello sviluppo di ogni abilità ed apprendimento. Come dice Emily Pikler, l'evoluzione del movimento nei bambini avviene in modo autonomo e seguendo i propri ritmi naturali. Al contrario, la nostra quotidianità è spesso caratterizzata da uno stile di vita sedentario ed accelerato e da un atteggiamento organizzativo, anticipatorio, castrante e non consapevole dei bisogni di movimento dell'infanzia. Osserviamo sempre più frequentemente nei bambini comportamenti corporei ed emotivi disorganizzati e disarmonici. Cosa possiamo fare noi genitori ed educatori? Creare le condizioni che assicurino ai bambini la libertà di movimento: spazi adeguati, tempi e comportamenti in ascolto dei loro bisogni fisiologici.

 

Correre e saltare in natura: nutrimento senso-motorio, ritmi naturali e vitalità

 

La natura offre spazi ampi e sgombri, multisensoriali. Il movimento spontaneo all'aperto offre quelle possibilità di nutrimento senso-motorio che tutti i bambini, anche quelli con alcune delicatezze di crescita, cercano per crescere in modo armonico.

"Vivere all'aria aperta è corpo in movimento: sperimentare i propri limiti e le proprie possibilità di movimento per scoprirsi capaci di....saltare, provare equilibri e disequilibri, correre, rotolare, scivolare, muoversi liberamente ed in autonomia, sperimentando". (Nido il Seme)

E' coordinazione, orientamento e sviluppo delle abilità motorie e dello schema corporeo. L'obiettivo è permettere ai bambini di muoversi liberamente fuori per poi creare, per quanto possibile, condizioni analoghe dentro al nido e a casa.

Il Ponte Tibetano: movimento spontaneo, equilibri e disequilibri, gioco e relazione

 

Partendo dall'osservare i bambini muoversi nel giardino, le educatrici dello spazio gioco hanno riflettuto su come molti dei loro giochi riguardassero il movimento e l'equilibrio. Per sostenere la loro espressione di movimento hanno costruito insieme ai bambini un piccolo ponte tibetano utilizzando i tronchi sparsi nel giardino e una corda corrimano.

"Abbiamo riscontrato nei bambini grande entusiasmo sia nella fase di costruzione che nel provare e riprovare a camminarci sopra ed a sperimentare diversi modi di attraversata". ( Laura e Valeria, Spazio gioco delle farfalle pomeridiano)

 

Per poter offrire libertà di movimento è necessario che anche noi adulti ogni giorno ritorniamo a muoverci con piacere e spontaneità, liberando la nostra innata vitalità. Riscoprendo il divertimento di saltare, fare la lotta ed il girotondo insieme ai nostri bambini.

Ricordandoci quello che ricerche più recenti confermano: i bambini che giocano spontaneamente e regolarmente all'aperto hanno migliori capacità motorie e sono più coordinati.

 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola