“Maggie” in Parlamento: ecco l'app per avvicinare le bambine alla matematica

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [8NCIZ2Z7] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [8G9RYMGF] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [FJL5CWUF] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

“Maggie” in Parlamento: ecco l'app per avvicinare le bambine alla matematica

Fare STEM attraverso il gioco riduce l’effetto dell’evitamento. Un'iniziativa del Soroptimist International d’Italia, con la consulenza scientifica Pietro Di Martino

maggie app applicazione bambini tablet

Maggie è arrivata in Parlamento: presentata il 30 gennaio 2019 alla Camera dei Deputati l'app Maggie e il tesoro di Seshat,  un videogioco divertente che allena al pensiero scientifico, avvicina  le bambine e i bambini della primaria alla matematica, superando gli stereotipi di genere.

“La matematica è qui proposta come sfida intellettuale: problemi, dunque, non esercizi, per stimolare il pensiero produttivo e la riflessione, in linea con le ultime indicazioni ministeriali che consigliano di favorire l’esplorazione e la scoperta, al fine di promuovere il gusto per la ricerca di nuove conoscenze”. Così Pietro di Martino (Università di Pisa) ha presentato la app, in qualità di curatore dei contenuti scientifici. 

Il progetto, ideato da due professioniste del Club Soroptimist di Firenze, Enrica Ficai Veltroni, esperta di comunicazione, e Caterina Primi, psicologa docente dell’Università di Firenze, sostenuto da 48 Club Italiani e dal Soroptimist International d’Italia e sviluppato da Studio Evil di Bologna, mira a superare l’ostacolo rappresentato dallo stereotipo che vede il sesso femminile meno portato per le discipline scientifiche.

 

30 gennaio 2019, presentazione di Maggie alla Camera dei Deputati (Soroptimist e Pietro di Martino)

“Il personaggio, i suoi obiettivi educativi e i suoi enigmi piacciono al MIUR, che ieri ha inserito la notizia dell’app sul suo portale noisiamopari.it  -  aggiunge Enrica Ficai Veltroni - e a Giunti Scuola che ne consiglierà il download tramite i suoi libri di testo per le classi 3a, 4a e 5a della scuola primaria”.

È dimostrato che l’ansia e l’interesse per la matematica per le ragazze sono più importanti per le decisioni di carriera rispetto alla conoscenza della matematica.” sostiene Caterina Primi, professore associato di psicometria all’UniFi, “Ecco perché è fondamentale avere un’esperienza positiva con la materia fin dalla scuola primaria. Fare matematica attraverso il gioco riduce l’effetto dell’evitamento, determinando un miglioramento nelle competenze, ma anche un aumento del senso del saper fare e, di conseguenza, una riduzione dell’ansia”.
“Buona parte delle professioni trainanti del futuro saranno in ambito STEM. Infatti il Soroptimist sta portando avanti diversi progetti per sviluppare il potenziale delle donne nelle discipline scientifiche, che spaziano sia in ambito educativo sia in quello lavorativo, tutti sotto il cappello SI fa STEM” ricorda Patrizia Salmoiraghi, presidente del Soroptimist International d’Italia.

 

Pietro Di Martino terrà un webinar gratuito giovedì 28 marzo 2019:
Giochi matematici: l'educational app Maggie 
Informazioni e iscrizioni a questo link  

Per saperne di più 

Maggie è stata rilasciata il 29 settembre scorso su Apple Store e PlayStore e si è rivelata subito un successo.
Disponibile in italiano e in inglese, il gioco ha conquistato non solo i bambini della scuola primaria a cui è destinato, ma anche gli adulti, e in particolare i docenti, che hanno intuito nell’applicazione ottime potenzialità per la didattica.

 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

30 Gennaio 2019 News

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola