L'agenda di settembre

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [LM8984AX] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [JIXDMUP9] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [Y8ITUXWT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Primo Collegio dei Docenti, assunzioni, supplenze e RAV. I principali appuntamenti di settembre per il personale della scuola. A cura di Cristina Lerede. 

Calendario settembre

Prende avvio il nuovo anno scolastico e la sua "inaugurazione" coincide in tutte le scuole con il primo Collegio dei Docenti (d’ora in avanti CD) che solitamente viene calendarizzato nella prima settimana di settembre.

  • Il CD è composto da tutti gli insegnanti in servizio dal 1° settembre dell'anno scolastico di riferimento (compresi gli insegnanti di sostegno) ed è presieduto dal Dirigente acolastico; nel corso dell'anno ne fanno parte anche i supplenti temporanei, limitatamente alla durata della supplenza. Il Collegio si riunisce in orari non coincidenti con le lezioni, su convocazione del Dirigente scolastico o su richiesta di almeno un terzo dei suoi componenti, ogni volta che vi siano decisioni importanti da prendere.
  • Nella riunione di primo insediamento, il CD, oltre alla divisione dell’anno scolastico in trimestri o quadrimestri (art. 7 comma 2 lett. c Testo Unico sulla Scuola - 297/94, art. 2 OM 134/2000), adotta il piano annuale delle attività (sulla base del monte ore previsto dal contratto nazionale). Quest’anno il CD deve elaborare il piano triennale dell’offerta formativa (POF) sulla base “degli indirizzi e delle attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione definiti dal Dirigente scolastico”. Il Dirigente scolastico nel definire tali indirizzi tiene conto delle proposte e dei pareri formulati dagli organismi e dalle associazioni dei genitori.
  • Non va dimenticato che ogni seduta del CD deve essere verbalizzata da un segretario nominato dal DS tra i docenti che fanno parte dell’organo collegiale. Il segretario verbalizzante può essere unico per tutto l’a.s. o variare per ogni seduta. Il verbale è il documento che attesta le delibere assunte dal CD.
  • Dal 7 al 16 settembre - Avvio delle lezioni

L’inizio delle lezioni avviene in modo differenziato tra le varie Regioni a seconda del calendario deliberato da ogni Giunta Regionale, fermo restando il numero minimo di almeno 200 di giorni di lezioni. In particolare:

- 7 settembre: provincia autonoma di Bolzano.
- 9 settembre: Molise.
- 10 settembre: provincia autonoma di Trento.
- 14 settembre: Abruzzo, Sicilia, Friuli, Piemonte, Campania, Valle D'Aosta, Liguria, Basilicata, Calabria, Umbria, Marche, Lombardia e Sardegna.
- 15 settembre: Lazio, Emilia Romagna e Toscana.
- 16 settembre: Veneto e Puglia.

  • Entro l'8 settembre - Nomina supplenti

I posti non interessati alla nomina dei docenti in ruolo verranno coperti dai supplenti annuali le cui nomine dovranno essere completate entro l’8 settembre a cura degli UST o delle scuole di riferimento attingendo dalle graduatorie provinciali. Dopo tale data eventuali ulteriori posti disponibili saranno coperti con nomine conferite dal Dirigente scolastico seguendo la graduatoria d’istituto. Tutte le supplenze temporanee vengono conferite fino al 30 giugno 2016.
Le supplenze del personale ATA si svolgono in parallelo con quelle del personale docente. Non sono previste nomine in ruolo per gli assistenti amministrativi in attesa delle determinazioni riguardanti il collocamento del personale amministrativo dipendente dalle soppresse Province.

Entro il 15 settembre 2015 vengono nominati in ruolo, nel limite dei posti vacanti e disponibili, i docenti iscritti nelle graduatorie dei concorsi per esami e titoli banditi nel 2012 e i docenti che risultano iscritti nelle GAE a pieno titolo al momento dell’entrata in vigore della legge. Le nomine seguono le consuete procedure previste dal Testo Unico sull’istruzione (Decreto Legislativo - Testo Unico sulla Scuola - 297/94) e cioè 50% dei posti al concorso e 50% dei posti delle GAE.

Entro il mese di settembre il governo dovrà erogare alle scuole 4/12 del Fondo funzionamento delle istituzioni scolastiche e comunicare sempre alle scuole l’ammontare dei rimanenti 8/12.

Entro il 30 settembre si chiuderanno definitivamente le funzioni e i RAV verranno pubblicati sul portale Scuola in chiaro. Ricordiamo che entro il 31 luglio tutte le scuole erano tenute a chiudere il loro rapporto di autovalutazione che in quella prima fase non è stato oggetto di pubblicazione. Il 1° settembre si riapriranno le funzioni per la possibile regolazione e/o integrazione dei RAV ed entro il 30 settembre si chiuderanno definitivamente le funzioni. In particolare potranno riprendere il RAV - pur se i dati sono legati all'anno scolastico 2014/15 - quelle istituzioni scolastiche in cui si sono verificati dei cambiamenti rispetto alla situazione di luglio, come ad esempio un avvicendamento della dirigenza scolastica.

Una nota per concludere...

  • All'avvio prossimo a.s.(2016/2017) - Individuazione del 10 per cento dei docenti che coadiuvano il Dirigente scolastico (legge 107/2015, comma 83)

Il Dirigente scolastico potrà individuare dal prossimo anno scolatico, nell’ambito dell’organico dell’autonomia, fino al 10 per cento di docenti che lo coadiuvano in attività di supporto organizzativo e didattico, senza che ciò comporti nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. Questa innovazione prenderà avvio con l’istituzione dell’organico dell’autonomia, e dunque con l’avvio del prossimo a.s.

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola