"in classe ho un bambino che" - Scrivere: una libertà e un vincolo

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [2UG7GYV9] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [PE2QAW1K] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [PYLYCPMJ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

"in classe ho un bambino che" - Scrivere: una libertà e un vincolo

Intervista a Giuliana Pinto, in occasione del convegno "In classe ho un bambino che..."

immagine.jpg

Giuliana Pinto è professore Ordinario di Psicologia dell’educazione e di Psicologia scolastica e delle difficoltà dell’apprendimento presso l’Università di Firenze.

In occasione del convegno "In classe ho un bambino che...", ha rilasciato una video-intervista a Luisa Lauretta.

Gli argomenti affrontati:

  • aspetti evolutivi e dei predittori nell’acquisizione delle competenze di scrittura
  • la competenza testuale scritta: esempi e buone pratiche
  • oralità e scrittura: i bambini e la narrazione
  • suggerimenti agli insegnanti per prevenire le situazioni a rischio dovute a difficoltà e carenze di scrittura

 

Vi invitiamo a seguire la video-intervista insieme a noi,
dal sito di "Psicologia e scuola"

 

  

9 Luglio 2013 Cultura e pedagogia

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola