Un convegno e tanti materiali per disseminare il progetto "CLIL for CHILDREN"

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [1EXBJ5JZ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [J2Q8DK4F] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [EJ8QIUNI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Un convegno e tanti materiali per disseminare il progetto "CLIL for CHILDREN"

Dal progetto europeo per bambini ed insegnanti della scuola primaria, ecco i materiali a disposizione di tutti. Di Paola Traverso

clil for children dal convegno

Disseminare i risultati di un progetto è sempre una fase delicata ed importante. Permette di diffondere i risultati del lavoro, di condividere con altri esperienze e materiali e di testarne l'effettiva trasferibilità. Offre inoltre la possibilità di ricevere feedback ed aprirsi a punti di vista diversi.
La fase di disseminazione del progetto CLIL for Children ha visto l'organizzazione nei paesi partner di vari seminari locali e di un evento finale internazionale.
Il 22 giugno 2018 si è svolto a Firenze, presso l'auditorium Santa Apollonia, il convegno (qui il programma) CLIL for CHIDREN – Un progetto europeo per bambini ed insegnanti della scuola primaria.
L'evento ha offerto la possibilità di illustrare e disseminare le esperienze e i materiali del progetto, collocandoli in un panorama nazionale e internazionale.

Slides e materiali sono messi a disposizione a questo link

I lavori si sono aperti con gli interventi introduttivi dei rappresentanti dei partner italiani del progetto: Giunti Psychometrics e The Language Center di Todi. Sono inoltre intervenuti Il presidente dell'Indire, Giovanni Biondi, e il Dirigente tecnico dell'URS Toscana, Paola Fasano.
La mattinata è quindi proseguita con due stimolanti interventi che hanno aiutato a fare il punto sul CLIL. L'Ispettrice Gisella Langè ha parlato della diffusione del CLIL in Italia e nel mondo, portando numerosi esempi. La ricercatrice Letizia Cinganotto ha illustrato alcune strategie didattiche particolarmente efficaci, come l'approccio basato sul debate.
Gli interventi successivi sono stati dedicati al progetto CLIL for CHILDREN. Particolare attenzione è stata rivolta ai materiali prodotti durante il progetto, in quanto costituiscono un'importante risorsa per la formazione degli insegnanti e offrono loro un valido supporto per il lavoro in classe e per la pianificazione di moduli e lezioni CLIL.
Margarida Morgado ha illustrato la The Teacher's Guide on CLIL Methodology in Primary Schools e Veronika Szubko The 15 Lesson Plan Package of the Teacher's Guide. Paolo Lippi si è concentrato invece sul corso online, mostrando vari esempi di attività e tasks.

Il pomeriggio ha visto in primo piano alcune insegnanti delle scuole partecipanati al progetto europeo della Romania, del Portogallo, della Polonia e dell'Italia. Durante una tavola rotonda moderata da Sabra Ashwell, i docenti hanno parlato di come hanno pilotato le lezioni nelle loro classi, delle reazioni positive ed entusiasmanti dei bambini, di alcuni piccoli problemi incontrati e di come sono stati risolti. Sono stati prodotti molti esempi pratici e proiettate slides che ritraevano i bambini in momenti significativi dei vari moduli CLIL.
Hanno concluso il convegno due workshop pratici. Adriana Lazar ha condotto Games in CLIL e la sottoscritta Stories, Storytelling and CLIL.
Lo scopo di questi ultimi interventi è stato quello di riportare l'attenzione a quanto sia importante trasferire nelle lezioni CLIL quelle metodologie glottodidattiche utili a stimolare l'interesse e la motivazione dei bambini, coinvolgendoli non solo sul piano linguistico e cognitivo, ma anche su quello socio-emotivo.

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola