Giochi per il CLIL

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [V143MVL9] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [V11M239B] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [BSF33N9J] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Le tecniche didattiche basate sul gioco fanno leva sulla motivazione e sul coinvolgimento attivo dei bambini. Di Paola Traverso.

CLIL Traverso gruppo classe gioco

Tell me, I’ll forget.
Show me, I’ll remember.
Involve me, I’ll understand.

(Chinese proverb)

Utilizzare la lingua inglese per imparare altri contenuti disciplinari non vuol dire chiudere e dimenticare nella cassetta degli attrezzi i giochi e tutto quello che riguarda l'imparare attraverso il fare.
L'essenza del CLIL è quella di mirare ad un apprendimento integrato di lingua e contenuto: content and language integrated learning. Un bravo docente CLIL deve essere in grado di integrare le buone pratiche disciplinari con le buone pratiche per l'insegnamento della lingua straniera.
Un approccio che nella scuola primaria è usato con successo sia per le varie discipline che per l'inglese è l'approccio ludico. Molti studiosi hanno messo in luce le valenze educative del gioco, strumento che permette ai bambini di operare in una situazione per loro autentica che li coinvolge con corpo, mente, emozioni. Il gioco nella glottodidattica ha una doppia valenza: crea un contesto autentico e pragmatico. Le parole e le strutture linguistiche diventano strumenti concreti per poter partecipare al gioco, assumono una rilevanza legata al “qui e ora”. Anche in ambito CLIL è possibile usare tecniche didattiche basate sul gioco che fanno leva sulla motivazione e sul coinvolgimento attivo dei bambini.

Per visulalizzare il video da Chrome, è necessario attivare Flash da:
Impostazioni -> Avanzate -> Privacy e sicurezza -> Impostazioni contenuti -> Flash

Adriana Lazar, dell'Università di Pitesti in Romania, nel seminario Games in CLIL rivolto ai docenti che partecipano al progetto C4C ha messo in luce come attraverso il gioco i bambini possono imparare a controllare il loro corpo, a coordinare i movimenti, a organizzare i loro pensieri, ad interagire con gli altri. Si tratta di scegliere i giochi giusti in base alle mete che ci proponiamo ed è necessario saperli preparare con cura prima della lezione, prevedendo quando e come introdurli, quali esempi dare per far capire il gioco, quali materiali preparare, come sfruttarli e reimpiegarli per le lezioni successive.
Molti dei giochi abitualmente usati nell'insegnamento dell'inglese per rafforzare il lessico e potenziare le capacità cognitive possono essere adoperati anche in ambito CLIL. Altre volte si rende necessario pensare a giochi specifici adatti a particolari ambiti disciplinari. Molti docenti, ad esempio, rilevano una carenza di giochi da poter proporre nelle attività CLIL di matematica.
Per rispondere a questa esigenza, nel seminario citato sopra è stato presentato il Gator Game, un gioco basato su carte numeriche dove gli alunni sono stimolati a utilizzare il calcolo mentale e le quattro operazioni per trovare le giuste combinazioni e accumulare carte vincenti. Le regole del gioco sono spiegate chiaramente nel video, che è accompagnato da slides con le spiegazioni scritte. Altre informazioni sono reperibili online.
Come accade per ogni gioco, è possibile prevedere varianti per semplificare le attività o renderle maggiormente challenging a seconda dell'età, del livello della classe, dell'argomento trattato. Ad esempio alcuni docenti di C4C, che hanno programmato un'unità CLIL di matematica sulle misure, hanno ideato una versione specifica di Gator (vedi allegato) per abituare i bambini a calcolare velocemente le quantità in chilogrammi e grammi. 

Altri giochi presentati durante il seminario Games in CLIL di Adriana Lazar sono stati:
Puzzle maker
http://www.puzzle-maker.com/WS/index.htm
http://www.discoveryeducation.com/free-puzzlemaker/
Si basa sulla creazione di puzzles per sviluppare le abilità di lettura, ripassare il vocabolario e i concetti. E' adattabile a vari argomenti CLIL.
Threesomes
http://www.playingclil.eu/
utile per attivare le conoscenze pregresse, per potenziare le capacità cognitive, per sviluppare le abilità creative e l'utilizzo de corpo.
Freeze and Justify
http://www.playingclil.eu/
È utile per ricordare più facilmente i concetti relativi ad un dato argomento, stimolare l'immaginazione creando situazioni fantasiose e assumendo particolari posizioni corporee.
True or false

http://www.clil4you.eu/
È interessante per lavorare sulle scienze come ad esempio le parti di una piante e le loro funzioni.
Infine per altri giochi online sono stati indicati i seguenti siti:
http://www.crickweb.co.uk/k2science
https://uk.ixl.com/math/year-1/are-there-enough
https://www.education.com/game/speed-counting-11-20/
  

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola