Libri e realtà aumentata

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [DK1G4CKL] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [X4IQDGGF] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [E2XCFJIL] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Le buone pratiche di una biblioteca scolastica sono un ottimo inizio di settembre. Sono felice di condividere con voi questo progetto della biblioteca scolastica La stanza dei sogni.

book-863418_1280

Durante la preparazione del convegno A scuola si legge del 2015 ho conosciuto questa bella realtà della Biblioteca Scolastica La Stanza dei sogni. A distanza di un anno mi mandano il loro progetto di Biblioteca "aumentata" che voglio condividere con voi.

Ricordate che potete sempre scrivermi all'indirizzo: animarelettura@giunti.it

Ecco dunque l'abstract di progetto e tutti i link utili se voleste saperne di più:

È tempo di «Aumentare» l’orizzonte di realtà di chi frequenta la biblioteca

Vivere nella relazione e nello spazio partecipando attivamente alla costruzione di una cittadinanza autentica.

Il linguaggio è un insieme di segni, dove per segno si intende la corrispondenza tra significato e significante (De Saussure). Educare dei lettori è “abituare a guardare a se stessi e al mondo anche attraverso le trame di senso che i libri incessantemente disegnano, come mappe capaci di segnalare rotte possibili a chi vuol capire” (p. 3 Leggere per scrivere, Ed. Riuniti, 92. Fabrizio Frasnedi).

Tenendo conto di ciò, diventa strategico in ambiente educativo, formativo e comunicativo, che il lettore a 360° dialoghi con qualsiasi tipo di testo a partire dalla decodifica dei suoi segni. Per segno intendiamo parola, immagine, musica, pittura, numero…qualsiasi cosa che lasci una traccia di senso, quindi non un’entità fissa ma il luogo di incontro di elementi tra loro indipendenti (U. Eco).

Il testo, in tale accezione, diventa un reticolo di messaggi dipendenti da diversi codici e sottocodici, il cui significato è socialmente costruito e riflette un codice culturale accettato e condiviso dai membri di una data comunità.

La realtà aumentata (AR) dà la possibilità al ‘lettore a 360°’ di procedere con angolazioni, punti di vista, visioni differenti; di accedere a informazioni fisicamente localizzate e connesse alla realtà. Questo permette ai processi di rappresentazione (Bruner) di lavorare in sincronia.

È in tal senso che la realtà aumentata può diventare ponte tra reale e digitale in uno spazio fisico relazionale.
È tempo di Libro Aumentato nella Biblioteca Aumentata perché Libro è strumento formativo, incontro di linguaggi, catalizzatore di processi educativo-didattici e Biblioteca è laboratorio di partecipazione attiva.
È una questione di creatività, di arricchimento conoscitivo, di “Maraviglie”, di crossmedialità, di interazione divertente, di contatto diretto e mediato con le conoscenze, di arricchimento testuale, di studio immersivo.

Il Libro Aumentato nella Biblioteca Aumentata permette di scoprire, personalizzare, arricchire, espandere, leggere in maniera diversa, coinvolgere, applicare le ICT alla realtà, “lavorare” in squadra, creare… di entrare in profondità nel libro stesso e di uscirne ancora più ricchi come lettori e scrittori mediali.

Esperienza

La lettura come provocazione culturale e creativa stimola i sensi dei bambini e fa andare oltre alla ricerca di significato. Nella nostra esperienza realizzata i bambini sono usciti dal paesaggio scritto per creare dei nuovi paesaggi. La AR ha permesso di unire i vari paesaggi.
Percorso triennale: “da Leo Lionni all’orientamento in biblioteca”
- Laboratori creativi partendo dalla lettura del testo
- Laboratorio radiofonico: doppiaggio e riscrittura del testo narrativo
- Laboratorio di animazione
- Laboratorio di video produzione (book trailer)
- Laboratorio creativo mediale legato al singolo testo (libro in AR)
- Laboratorio creativo mediale sui generi letterari (orientamento “aumentato” in biblioteca).

Link di riferimento:

Progetto Arcolettori

Biblioteca La Stanza dei Sogni

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola