Una storia per tutti e per tutte: raccolta firme

Dietro sollecitazione di molti genitori adottivi, AdozioneScuola ha lanciato una raccolta di firme per invitare le case editrici di testi per la scuola primaria a modificare le pagine sulla storia personale, in modo da renderle inclusive della storia di tutti i bambini.

di Redazione GiuntiScuola · 29 giugno 2015
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

"Le famiglie di oggi sono una realtà complessa e multiforme, così come complesse e uniche sono le storie precoci dei bambini . Il libro di testo potrebbe/dovrebbe essere strumento di inclusione e valorizzazione delle differenze e di decostruzione degli stereotipi, piuttosto che continuare a riproporre visioni standard e obsolete": questo si legge nel comunicato stampa con cui Adozionescuola promuove una petizione rivolta alle case editrici di testi scolastici per la scuola primaria.

La richiesta è far sì che i libri di testo, senza rinunciare ad attività sulla storia personale dei bambini, le rendano tuttavia più flessibili , e tengano conto delle tante differenze presenti nelle classi e della varietà delle realtà familiari del mondo d'oggi.
Mettiamo a disposizione il testo della petizione. Si può firmare inviando una mail all'indirizzo petizione@adozionescuola.it e indicando

  • Cognome e nome (obbligatori)
  • Città (obbligatoria)
  • Chi sei: insegnante, genitore, studente, ecc. (facoltativo ma gradito)
  • Scuola, associazione, gruppo di appartenenza, ecc. (facoltativo ma gradito)
  • Commento: “Sottoscrivo questa petizione perché...” (facoltativo ma gradito)

Si può aderire anche come associazione, gruppo, collegio docenti, consiglio d'istituto, ecc. L'elenco dei sottoscrittori verrà pubblicato sul sito www.adozionescuola.it .

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!