Una scuola diversa per rendere unici

L'lstituto Comprensivo "Govoni" di Ferrara racconta in un video il progetto "Tanti ponti", vincitore del Concorso Nazionale di Buone pratiche di CittadinanzAttiva intitolato a “Vito Scafidi”. 

di Redazione GiuntiScuola · 12 aprile 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Le scuole dell’Istituto Comprensivo "Govoni" di Ferrara raccolgono la maggior parte dei bambini immigrati della città. Per questo sono all'avanguardia nella didattica inclusiva, nell'insegnamento della L2 e nelle pratiche di mediazione culturale .

Lo scorso gennaio, nell'istitututo è stato avviato il progetto "Tanti ponti" per la conoscenza e la valorizzazione dei cibi, dei giochi, delle culture di tutti i bambini. A conclusione del progetto sono state organizzate tre giornate di seminari, laboratori, una grande festa nel giardino interno della scuola Poledrelli.

Il video che condividiamo fa parte integrante del progetto e lo documenta. Documenta anche il punto di partenza delle attività, che prendono spunto dai sentimenti e dallo sguardo dei bambini, spesso tanto più liberi e concreti di quelli degli adulti. "I bambini non fanno caso al colore della pelle o all’inflessione del compagno di banco", ha detto la dirigente Elisa Trisolino. "Per loro l’amicizia è il valore più grande e lo abbiamo colto dalle storie che hanno scritto in occasione della progetto. Siamo noi adulti che condizioniamo e veicoliamo i loro comportamenti e le loro prospettive”.

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!