Una carta per il diritto al cibo

Pubblicata la Carta di Milano dei bambini, un documento che i bambini di tutto il mondo, dai 5 ai 13 anni, sono chiamati a firmare per sostenere il diritto al cibo, alla salute, alla corretta alimentazione. 

di Redazione GiuntiScuola · 30 giugno 2015
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

"Quanto pesa una lacrima? /  Dipende: /  la lacrima di un bambino capriccioso / pesa meno del vento, /  quella di un bambino affamato / pesa più di tutta la terra": è una poesia di Gianni Rodari questa che si può leggere in epigrafe alla Carta di Milano dei bambini , un documento che intende rilanciare tra i più piccoli (da 5 a 13 anni) i temi di EXPO 2015: il diritto al cibo, una corretta cultura della salute e dell'alimentazione, l'attenzione per il futuro del pianeta.

L'opuscolo è la versione per i piccoli, utile anche per attività e letture da parte degli insegnanti, della Carta di Milano , creata per coinvolgere tutti gli adulti di tutto il mondo nella lotta alla denutrizione, la malnutrizione e lo spreco, per promuovere un equo accesso alle risorse naturali e garantire una gestione sostenibile dei processi produttivi. Ma la Carta di Milano dei bambini non contiene solo attenzioni, regole, riflessioni: lascia invece spazio ai racconti dei più piccoli, alle loro emozioni, alla loro fantasia.

In occasione della presentazione del testo, il ministro dell'istruzione Stefania Giannini ha annunciato che tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre il MIUR intende promuovere una settimana di studio sui temi del cibo e della corretta alimentazione . Sempre a inizio anno scolastico, ha aggiunto il ministro, le scuole riceveranno le nuove Linee guida per l’alimentazione.

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Fino al 4 dicembre a metà prezzo!