Squola di Babele

Vi segnaliamo "Squola di Babele", un documentario francese finalmente in uscita anche in italia. Racconta di una classe di accoglienza per ragazzi neoarrivati. Una pellicola bella e importante.

di Redazione GiuntiScuola · 07 maggio 2015
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

Arriva a breve in Italia l'ultimo film di Julie Bertuccelli, che con uno sguardo poetico e curioso racconta senza pregiudizi una classe di accoglienza nell'Istituto Grange-aux-Belles di Parigi.

Qui s'incontrano ragazzi tra gli undici e i quindici anni che vengono dalla Guinea, dalla Bielorussia, dall'Irlanda, Serbia, Venezuale, Senegal, Cina, Libia. Tutti debbono imparare il francese. Al termine dell'anno, i loro progressi decideranno in quale classe della scuola "normale" verranno inseriti.

Un film da vedere per la leggerezza non banalizzante con cui affronta temi difficili e complessi (differenza, lingua, inclusione) e perché apre il dibattito sull'importanza delle classi di accoglienza temporanee , che possano fare da ponte per accompagnare per mano i giovani stranieri all'interno di gruppi di coetanei già chiusi ed omologati.


Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Fino al 4 dicembre a metà prezzo!