Sport e integrazione

ll Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed il CONI hanno rinnovato, anche per il 2016, l’Accordo di programma per la promozione delle politiche di integrazione nello sport. Il progetto “Sport e Integrazione” nasce con l’obiettivo di sviluppare azioni finalizzate a favorire l’integrazione sociale della popolazione straniera attraverso lo sport e contrastare le forme di intolleranza e discriminazione. Si può presentare domanda fino al 15 luglio. 

di Redazione GiuntiScuola · 18 giugno 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
2 min read

"Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di unire le persone come poche altre cose al mondo. Parla ai giovani in un linguaggio che capiscono. Lo sport può creare speranza dove prima c’era solo disperazione. È più potente di qualunque governo nel rompere le barriere razziali. Lo sport ride in faccia ad ogni tipo di discriminazione". Con queste parole di Nelson Mandela, il Ministero del lavoro e il CONI lanciano la nuova edizione (2016) del programma "Sport e integrazione" , 
che intende promuovere e incentivare i progetti di integrazione in ambito sportivo realizzati dalle società e associazioni sportive dilettantistiche.

L'obiettivo è far emergere dal territorio, attraverso una CALL pubblica, tutte quelle esperienze positive mirate a favorire l’inclusione e l’integrazione dei giovani di prima e seconda generazione , provenienti da un contesto migratorio, e tese a contrastare la discriminazione nell’accesso allo sport. Possono partecipare alla CALL:

  • le Associazioni sportive iscritte al registro CONI;
  • altre forme di associazioni che abbiano promosso iniziative o azioni di integrazione attraverso lo sport (indicare la forma giuridica ed eventuale iscrizione ad albi/registri nazionali o locali).

Per partecipare alla CALL, si dovrà compilare un modulo (da scaricare qui: www.fratellidisport.it ). Il modulo compilato, scansionato in pdf, sarà inviato ad una apposita casella email: sport.integrazione@coni.it inserendo come oggetto dell’email PROGETTO DI INTEGRAZIONE IN AMBITO SPORTIVO . L’email potrà essere corredata da immagini, presentazioni e/o altro materiale descrittivo (non più di 5MB complessivi). La domanda dovrà essere firmata dal proponente il progetto (e con l’apposizione del timbro) per la veridicità delle informazioni, allegando fotocopia del documento di identità.

I progetti dovranno essere realizzati in specifici ambiti (a titolo esemplificativo: scuola, luoghi educativi, ecc) e attribuire un ruolo centrale all’etica sportiva come veicolo di integrazione, al rispetto delle regole e all’applicazione dei principi del Manifesto "Sport e integrazione" :

  • La Fratellanza Sportiva e la Non Violenza
  • La Valorizzazione delle diversità e delle unicità
  • Il Rispetto e la Consapevolezza del ruolo
  • Il Rispetto delle regole e la Lealtà Sportiva
  • Il Diritto allo Sport

Si possono inviare progetti fino al 15 luglio 2016 .

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!