Sì, viaggiare

Una nota e un vademecum del MIUR affidano ai docenti accompagnatori nei viaggi d'istruzione il compito di valutare sia l’idoneità del conducente, sia quella del veicolo con cui ci si sposta. Quest'anno niente gite? Forse una soluzione c'è... Di Mario Maviglia.

di Mario Maviglia · 03 marzo 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
5 min read

È da parecchio tempo che mi chiedo quale forma di masochismo spinga i docenti ad organizzare viaggi d’istruzione per i loro alunni. Intendiamoci, si tratta di attività altamente istruttive e formative, oltre che piacevoli e di forte impatto emotivo. Peraltro il nostro Paese offre opportunità incredibili sul piano paesaggistico, storico, culturale e architettonico.
Il problema è che sempre più spesso occorre fare i conti con bambini e studenti

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!