Seconde generazioni e scuola italiana, un seminario a Trento

Quali percorsi scolastici seguono le ragazze e i ragazzi stranieri nati in Italia? Quali riuscite o rallentamenti sperimentano a scuola e nella formazione professionale? Quali aspirazioni e aspettative nei confronti del lavoro? In un seminario a Trento verranno presentati dati da ricerche ed esiti di progetti in corso.

di Redazione GiuntiScuola · 23 ottobre 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Un seminario in programma a Trento il 25 ottobre 2016 farà il punto su "Seconde generazioni e scuola italiana: l'integrazione dei figli degli immigrati e il capitale umano del futuro" (ore 15:00 - 19:00,  Aule tsm - Via Giusti, 40, Trento).

Dopo il saluto di Livia Ferrario, Dirigente Generale, Dipartimento della Conoscenza, Provincia autonoma di Trento, i lavori prenderanno in esame il contesto, con la relazione di Graziella Favaro su "Crescere altrove: le seconde generazioni nei contesti educativi e scolastici" .

A seguire, interventi di Barbara De Micheli (Fondazione G. Brodolini, Roma) sui percorsi scolastici e l'inserimento al lavoro dei nuovi italiani, e di Cinzia Conti, ISTAT, sull' integrazione scolastica e sociale delle seconde generazioni in Italia.
Per "Le esperienze", Pierluigi La Spada (Coordinatore Cinformi) presenterà riflessioni e linee di lavoro in Provincia di Trento su "Essere giovani (G2)", mentre Luca Branz, Direttore ENAIP Cles, spiegherà cosa accade nei Centri di Formazione professionale.
A seguire, testimonianze sull'esperienza trentina “Compagni di viaggio” e "I nuovi italiani si raccontano": la parola agli studenti.
Modera gli interventi Micaela Bertoldi, componente del Direttivo del Centro Formazione Solidarietà Internazionale e del Forum per la pace e i diritti umani.
Il seminario è organizzato in collaborazione con Centro Interculturale Millevoci, Servizio Infanzia e Istruzione I grado, Dipartimento della Conoscenza e Cinformi.

Per saperne di più

Leggi il programma completo .

Foto: Lares