Scuola, 2 ricerche Indire su competenze digitali e bisogni formativi

INDIRE diffonde i risultati di due ricerche sul digitale a scuola lato studente e lato docente. Gli investimenti in ambienti di apprendimento significativi e ben strutturati sviluppano una maggiore consapevolezza e migliori competenze digitali. Sfatato il mito dei “nativi digitali”: i ragazzi che sono nati e crescono in un contesto di ampia diffusione delle tecnologie non sono necessariamente esperti sul modo migliore di utilizzarle. I docenti più attivi nella “formazione digitale” esprimono soprattutto il bisogno di formarsi sull’uso dei più nuovi strumenti per la produzione di contenuti digitali e sull’integrazione delle tecnologie nel curricolo e nella pratica didattica quotidiana. 

di Redazione GiuntiScuola · 11 dicembre 2015
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
4 min read

In occasione del convegno “ Digital Literacy: Policies, research and good practices ”, il 10 dicembre a Padova, INDIRE ha presentato due studi sulle competenze digitali e i fabbisogni formativi realizzati su un significativo campione di studenti (9508) e di docenti (7732) che hanno seguito dei corsi nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) 2007-2013. Condivi

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!