Salutiamo il nuovo anno

"Indovinami, indovino, / tu che leggi nel destino: / l'anno nuovo come sarà? / Bello, brutto o metà e metà?". Prendiamo spunto da Gianni Rodari per invitare i bambini a costruire passo passo il futuro del nuovo anno: creiamo un calendario con CalendarPainter o con Calme. 

di Linda Giannini · 04 gennaio 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Gianni Rodari ha scritto una delle filastrocche più belle per salutare insieme con i bambini l'anno nuovo appena iniziato. La filastrocca comincia con una richiesta ad un indovino su come sarà il nuovo anno, procede con alcune rassicurazioni sul fatto che ci saranno senz'altro quattro stagioni, dodici mesi, sette giorni per ogni settimana e si conclude così: " per il resto anche quest’anno / sarà come gli uomini lo faranno ”.

Quale m

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it