Quattro libri per raccontare l'odissea dei migranti

Come raccontare ai bambini e ai ragazzi il dramma dell’esodo che coinvolge anche i bambini e le famiglie intere? Come spiegare le ragioni, le cause, i contesti che spingono a lasciare il proprio luogo d’origine e ad affrontare pericoli e terribili paure? Quattro libri lo fanno senza banalizzare né spaventare, dando voce ai protagonisti dell’esodo.

di Redazione GiuntiScuola · 26 agosto 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Per i bambini

Pubblicato da Giralangolo EDT in collaborazione con Amnesty International Italia, racconta la storia della bambina, Amali, che, arrivata da un paese lontano, trova nella terra in cui è approdata nuovi amici, profumi, sapori. Incontra anche un albero che di notte girovaga, spaventando tutti gli abitanti della sua nuova città. Perché fa così? Forse l'albero ha perduto le radici, non sa più riconoscere il "suo posto"? Amali, grazie alla sua esperienza di bambina coraggiosa, lo aiuterà a non aver paura, per non spaventare gli altri.

Di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, il volume edito da Beccogiallo prova a introdurre in modo concreto e poetico i più piccoli ai problemi dei viaggi migratori. "Il sole splendeva alto, il mare sembrava tranquillo, e una gatta, un cane, una capretta,e un falco si erano messi in viaggio su una vecchia barca. Insieme ai loro padroncini, fuggivano da uomini crudeli che avevano distrutto i loro paesi, nella speranza di trovare una vita migliore al di là del mare…"

Per i ragazzi

Realizzato a sostegno della campagna “Qui si tratta di Essere/i Umani. Stop al traffico di migranti”, il libro racconta in forma di fiaba le storie di migranti sbarcati in Sicilia, per farle conoscere a grandi e bambini. Per saperne di più della campagna: www.stoptratta.org/campaign

La storia vera e il viaggio del giovane Ziggy, che dopo la laurea si rifiuta di prestare servizio militare nei campi d'Eritrea e fugge verso l’Europa.

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!