Quantità vs Qualità

L’Italia è uno dei paesi che investe meno nella scuola e paga meno i propri docenti. L’insegnamento rischia di diventare in questo modo un lavoro di ripiego. Occorre invertire la tendenza: pretendere di più, offrire di più. Di Mario Maviglia. 

di Mario Maviglia · 14 dicembre 2015
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
4 min read

Chi sono i nuovi assunti?

Uno degli obiettivi della Buona Scuola è quello di eliminare, o almeno ridurre, il precariato. A questo proposito, le varie fasi in cui si articolava la complessa macchina assunzionale, prevedeva circa 104 mila immissioni in ruolo di docenti. Conclusa la fase C, a breve conosceremo quanti docenti esattamente hanno avuto la nomina in ruolo. Alcune cose però si conoscono già: una così massiccia assunzione ha praticamente r

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!