Proteggere e custodire la terra

Si celebra oggi la 44° giornata mondiale dell’ambiente. Quest’anno le Nazioni Unite la dedicano alla “lotta al traffico di natura” .

di Redazione GiuntiScuola · 05 giugno 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

La giornata mondiale dell'ambiente, istituita dalle Nazioni Unite 44 anni fa, si celebra oggi ed è dedicata alla “lotta al traffico di natura”. Otto sono le specie di animali e di alberi individuate come a rischio: l’orango, la tigre, l’elefante, il rinoceronte, la tartaruga marina, il pangolino; tra gli uccelli, il bucero dall’elmo; tra le piante, il palissandro.
Gli animali sono sempre di più vittime di bracconieri e la flora a rischio di distruzioni e incendi .

Vi proponiamo:

  • Storie a lieto fine dall'Italia
  • La lettera con cui gli alunni di Pantelleria raccontano il disastro dovuto agli incendi nella loro isola. Per non dimenticare, per ricostruire, per curare e fare meglio:

    Pantelleria, un'isola magica, un'oasi in mezzo al mare. Noi abbiamo ricevuto un miracolo da Madre Natura: un'isola piena di alberi, nati nella roccia, in una terra dove non c'è acqua dolce. Tante bellezze, che rendono Pantelleria unica e rara. Pantelleria muore e una parte della nostra vita muore con lei. Rekale, Scauri, Balata dei Turchi, Nicà, Tracino, Montagna Grande sono andati in fumo. Per tre giorni la terra ha bruciato e i vigili del fuoco e i canadiar non riuscivano a domare il fuoco. Ancora oggi la terra brucia e si sente l'odore della cenere. Tutti siamo tristi e arrabbiati, ma non possiamo accusare nessuno perché non siamo giudici e non abbiamo le prove. Possiamo solo aiutare Pantelleria proteggendola. Come fare? 1. Piantare di nuovo degli alberi; 2. Proteggere i nuovi alberi dagli interventi umani distruttivi; 3. Costruire delle strade per raggiungere le zone più difficoltose e impervie di Montagna Grande; 4. Non inquinare.

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it