Poeti in classe – Silvia Vecchini, L’estate è un albero sonoro

Un poeta contemporaneo si presenta, racconta il suo primo incontro con la poesia, dona a insegnanti e bambini un testo da leggere in classe. Ecco la voce di Silvia Vecchini.

di Redazione GiuntiScuola · 19 aprile 2015
0

REGISTRATI ACCEDI

0
4 min read

Mi presento

Mi chiamo Silvia. È il nome di mio nonno, Silvio, un pescatore molto in gamba. Una volta era in barca con mio padre ragazzino. Mentre tiravano su le reti, a mio padre cadde nell’acqua l’orologio. Era nuovo ma soprattutto era l’unica cosa preziosa che avesse mai avuto. Mio nonno ebbe la prontezza d’infilare un palo nell’acqua, piantarlo

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!