Padri e figlie tra Roma e Somalia, tra passato e presente: esce il nuovo romanzo Igiaba Scego, Adua

Da poco in libreria per Giunti editore il nuovo romanzo della scrittrice e giornalista Igiaba Scego, "Adua": un racconto a due voci, quella di un padre e quella di una figlia, sulla ricerca della libertà tra Roma e la Somalia, tra passato e presente. Il libro verrà presentato al Festilval letteratura di Mantova e, subito di seguito, nelle principali città italiane. 

di Redazione GiuntiScuola · 05 settembre 2015
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Non da ora impegnata nell'analisi delle reciproche influenze che culture differenti hanno sui comportamenti individuali e collettivi, Igiaba Scego, classe 1974, nata a Roma, è scrittrice, voce di spicco della letteratura migrante e giornalista - tra le altre cose, cura per "Internazionale" la sezione delle recensini di libri per ragazzi.

Pubblica ora per Giunti un nuovo libro dal titolo Adua. "Romanzo a due voci, quella di un padre e di una figlia", il testo racconta passato e presente di una donna di nome Adua, somala d'origine ma vissuta dai 17 anni a Roma. Nella storia di Adua e in quella della sua famiglia s'intrecciano la diaspora somala e i tempi del fascismo, gli sbarchi a Lampedusa e la ricerca di identità e di libertà comune alle donne e agli uomini di ogni tempo e luogo.

L'autrice presenterà il suo nuovo libro al Festivaletteratura di Mantova e poi a Roma (14 settembre), Bologna (24 settembre), Firenze (29 settembre).

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!