"Mappe", una festa contro il razzismo

Alla scuola internazionale "Carlo Pisacane" di Roma una giornata contro il razzismo e per i diritti delle/dei migranti. Tutte le classi già da un mese hanno creato, pensato, incontrato, danzato, cantato con genitori e grandi artisti amici per tracciare una mappa antirazzista. 

di Redazione GiuntiScuola · 15 dicembre 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
2 min read

La scuola internazionale Pisacane di Roma organizza "Mappe", una festa conclusiva del percorso contro il razzismo e per i diritti delle/dei migranti. Tutte le classi già da un mese hanno creato, pensato, incontrato, danzato, cantato con genitori e grandi artisti amici della scuola.
Venerdì 16 dicembre dalle 15 (via dell'Acqua Bullicante 11) si terrà la festa dell'incontro e dell'accoglienza, aperta a tutti. Una giornata di musica, canzoni, danze, mostre, libri e tanto altro: "per stare tutte e tutti insieme, ognuno con la sua storia, per tracciare le nostre mappe del cuore, la mappa del mondo che vogliamo e cerchiamo di immaginare e costruire giorno dopo giorno...".

Genitori e insegnanti aderiscono per il quinto anno alle iniziative per la Giornata d’azione globale contro il razzismo e per i diritti delle/dei migranti, con una vera e propria festa dell’incontro, con musica, laboratori, canzoni, danze, libri, esposizioni e incontri.
Dopo un percorso didattico ed artistico con i bambini e le bambine nelle tre settimane precedenti il 18 dicembre: "vogliamo ricordare tutti insieme nella giornata conclusiva di festa che si svolgerà venerdì 16 dicembre, alcuni valori che riteniamo fondamentali: lotta al razzismo, educazione al rispetto e alle differenze, al valore dell’accoglienza e della condivisione. In un momento in cui le morti annunciate nel Mediterraneo negano dignità e umanità, in cui la politica internazionale sembra dimenticare l’accoglienza e la solidarietà, ci sembra importante ribadire il valore dello scambio e dell’incontro. Dopo aver lavorato sui temi del viaggio, del mare come madre che accoglie, come mezzo di comunicazione e non come luogo di morte, dell’incontro, dell’identità come miscuglio di storie, vogliamo lavorare con i bambini e le bambine sul tema delle MAPPE e delle TRAME. Le mappe dei luoghi che portiamo nel cuore, le mappe emotive e degli affetti, di tutte le persone che abbiamo incrociato e continuamente incrociamo nella nostra vita, le trame delle storie, dei sogni, dei racconti che ci fanno sentire vivi e vicini, che ci suscitano empatia e voglia di condivisione, l’utopia bambina e visionaria di un mondo senza confini, dove a contare siano le persone e non le merci, il piacere di intrecciare insieme orditi, trame, stoffe e materiali per vedere nascere qualcosa di nuovo. A misura di bambina e di bambino, e quindi accogliente per tutte e tutti".

L'immagine è realizzata da Zerocalcare .

Per saperne di più

Leggi il post dell'Associazione Pisacane 0-11 su "Sesamo".

Guarda la pagina Facebook dell'associazione Pisacane 0-11 .

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!