Maestro, perché non facciamo un libro anche io e te?

In libreria un testo scritto a quattro mani dal maestro Alex Corlazzoli e da Mattia Costa, suo ex alunno. Un doppio sguardo sull'avventura di insegnare e su quella crescere nella scuola e nella società italiane.

di Redazione GiuntiScuola · 09 novembre 2015
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Sai maestro che… da grande voglio fare il premier , di Alex Corlazzoli e Mattia Costa, rispettivamente insegnante ed ex alunno, è un libro che racconta la scuola italiana attraverso due sguardi e due voci diverse ma capaci di un autentico dialogo, e di speranze grandi sulla società e l'educazione italiane.

In particolare, sin dalle prime pagine del volume è messo a valore il doppio valore dell'insegnamento (a partire dall'etimologia della parola: imprimere un segno nella mente, lasciare una traccia, ma anche mostrare, indicare ). Notevole spazio è dato all'esemplificazione del concetto di "ascolto reciproco", rivendicato da Mattia Costa con queste parole:  "i 'grandi' non sempre ti ascoltano, a volte ci sottovalutano forse perché credono che noi non possiamo pensare o arrivare a ciò che pensano loro. Parlano di politica e noi non c’entriamo. Decidono cosa mangiamo a scuola e non ci chiedono niente. Scelgono come farci divertire, cosa dobbiamo fare dopo le lezioni, che programmi possiamo vedere alla Tv, quale scuola dobbiamo frequentare dopo la media. Se ci penso mi sembra che noi siamo un po’ stufi di essere ignorati".

Per saperne di più

L'editore ha messo disposizione un assaggio del libro da scaricare gratuitamente
:

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!