L'orrore e i bambini: come spiegare l'inspiegabile?

Come parlare di guerre e attentati ai bambini? I suggerimenti degli esperti, all'indomani dell'attentato di Manchester che ha coinvolto anche adolescenti e bambini.

di Redazione GiuntiScuola · 23 maggio 2017
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

Illustrazione di Andrea Rivola, dall'interno del libro Se vuoi la pace , della collana La Costituzione nello zainetto .

Un attentato a Manchester al concerto di Ariana Grande, pop star molto seguita dagli adolescenti, ha provocato almeno 22 morti e 60 feriti: fra loro ragazzi e bambini. Gli esperti consigliano di non ignorare mai le paure dei bambini e allo stesso tempo di non mostrare immagini e video degli eventi drammatici. Ma come rispondere alle domande dei bambini su questi avvenimenti?

I consigli di Telefono Azzurro

1 - Accogliere domande e paure
2 - Aiutarli a tornare nella routine
3 - Prestare attenzione a sentimenti ed emozioni
4 - Tranquillizzare
5 - Coinvolgerli, se lo desiderano, in gesti simbolici e di altruismo
6 - Rivolgersi ad esperti: sia bambini che ragazzi, ma anche adulti possono chiamare la linea gratuita 1.96.96 oppure scrivere a www.azzurro.it/chat

Leggi l'articolo completo su Repubblica.it

Pace è non aver paura di Graziella Favaro

"Maestra, ma è vero che anche noi siamo in guerra?" La scuola di fronte alle domande e alle paure dei bambini: riflessioni, materiali, e una poesia per saperne di più, e discuterne insieme.

Leggi il post

Notizie che colpiscono grandi e piccoli

"Il rischio che bambini e adolescenti possano vivere tale situazione in modo confuso, sviluppare paure o formulare giudizi inadeguati e stereotipati, può essere affrontato non solo fornendo loro il supporto e gli strumenti più adeguati per gestire la minaccia di un tragico evento, ma cercando anche di rileggere questo particolare momento di emergenza mondiale come spunto di riflessione in virtù del quale fornire a bambini e adolescenti gli strumenti necessari per comprendere e gestire le proprie emozioni".

Leggi l'articolo completo su Tutela dei diritti e protezione dei minori (Università di Ferrara)

Costituzione e pace di Anna Sarfatti

“L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”. Piste di lavoro sull’articolo 11 della Costituzione, di Anna Sarfatti.

Leggi il post completo

Manchester: spiegate l'orrore a ragazzi e bambini

L'attentato al concerto di Ariana Grande a Manchester - e prima ancora i fatti di Nizza, Parigi e Bruxelles - ci riguarda tutti, e le immagini finiscono per travolgere anche i più piccoli, impreparati a riceverle. Soprattutto perché questa volta nel mirino degli attentatori c'erano proprio loro: minorenni e adolescenti. Il Garante per l'Infanzia invita genitori e insegnanti a parlare a bambini e ragazzi di guerra e terrorismo. Silvia Vegetti Finzi, psicoterapeuta dell'infanzia, scampata al nazismo a 6 anni, spiega come.

Leggi l'articolo completo .

Mi hanno ucciso le fiabe. Come spiegare la guerra e il terrorismo ai nostri figli

"In questo libro Masal Pas Bagdadi ha intervistato bambini e fermato i loro pensieri e le loro emozioni ma soprattutto ci insegna a stare loro vicini, a rassicurarli e a decodificare le loro paure sui grandi temi della guerra e della distruzione. Ci dice come dirglielo e cosa dirgli, cosa fargli sapere e cosa non fargli vedere, ci mette in guardia contro le difficoltà che si possono incontrare e ci suggerisce come affrontarle."

Leggi la recensione su Officina Genitori .

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!