Libri in fuga a Città di Castello il 2 e 3 aprile. Per restare umani

Il 2 e il 3 aprile a Città di Castello appuntamento con "Libri in fuga", un festival dedicato alle persone che richiedono asilo, a bambini e adulti coinvolti nell’attuale ondata migratoria e a tutti. L'obiettivo, alto e impegnativo, è "restare umani" grazie alle storie, e in particolare le storie per bambini.

di Redazione GiuntiScuola · 28 marzo 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Sabato 2 e domenica 3 aprile si terrà a Città di Castello, nell'ambito della quarta edizione  di CaLibro – Festival di letturo, “ Libri in fuga! ", un'iniziativa dedicata a adulti, famiglie e bambini migranti e no, desiderosi però di conoscere, fare comunità, restare umani.

Il progetto prevede la riproduzione di un campo profughi composto da circa dieci tende . Ogni tenda conterrà i libri di storie, fiabe e favole per bambini provenienti dai paesi di origine dei rifugiati e migranti di oggi: Iran, Siria, Kurdistan, Eritrea e Senegal. In ciascuna tenda verrà raccontata la storia di un bambino attraverso oggetti e disegni.

Al centro dell’accampamento ci sarà uno spazio dedicato a letture ad alta voce per bambini. Saranno inoltre esposte le tavole illustrate del libro L’albero azzurro dello scrittore e illustratore iraniano Amin Hassanzadeh Sharif.

Per saperne di più

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it