Lev, il bambino salvato

Barbara Vagnozzi racconta per Gallucci la storia vera di Lev, un ragazzino ebreo di 13 anni che sfuggì alla persecuzione nazista scappando con uno degli ultimi Kindertransport.

di Redazione GiuntiScuola · 25 gennaio 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Nel 1939 Lev Nelken è un ragazzo ebreo di 13 anni con la passione per i francobolli. Con tutta probabilità è destinato a subire le persecuzioni naziste in Germania. E invece sfugge all'orrore. Grazie alla sorella Hanna, infatti, può saltare su un treno e approfittare di uno degli ultimi Kindertransport , operazione inglese avviata nove mesi prima dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale per togliere dal pericolo i bambini sistemandoli oltre Manica, presso famiglie affidatarie, ostelli e fattorie. Grazie a questa operazione - poco conosciuta forse in Italia - vennero salvarono quasi 10 000 bambini prevalentemente ebrei provenienti dalla Germania nazista e dai territori occupati di Austria, Cecoslovacchia e Danzica, sistemandoli presso famiglie affidatarie, ostelli e fattorie.

La storia di Lev, simbolo di quella di tanti altri bambini rifugiati lontano dalla patria e salvati, da salvare e a cui dar sereno rifugio, diventa oggi un libro illustrato di Barbara Vagnozzi, edito da Gallucci editore. Il testo è disponibile in italiano e in inglese . Per bambini dai 7 anni in su.

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Fino al 4 dicembre a metà prezzo!