L'arte di illustrare. Illustrare l'arte. Un corso di formazione a Cavriago (RE) il 16 e 17 luglio

Saper illustrare è ben più che aggiungere le "figure" ai testi. È un’arte che possiede codici espressivi ben precisi, dove forma e colore diventano gli elementi fondamentali per costruire il nostro immaginario e la rappresentazione di nuovi mondi. Aperte le iscrizioni per un corso Artebambini dedicato a insegnanti, bibliotecari, educatori. In programma i laboratori di Fuad Aziz ispirati ai suoi libri "Il mio colore", "La finestra viola", "Come me", "La mia mano".

di Redazione GiuntiScuola · 27 giugno 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

"Università d’estate 2016" è un'iniziativa di Artebambini dedicata a insegnanti, educatori, bibliotecari, librai, genitori. Il 16 e il 17 luglio, nell'ambito degli incontri di formazione previsti (e riconosciuti dal MIUR), si terrà il corso L'arte di illustrare. Illustrare l'arte . Presso il centro cultura MULTIPLO di Cavriago (RE), ci saranno incontri con Fuad Aziz, ispirati ai suoi libri, e con Mauro Speraggi e Paola Ciarcià di Artebambini. Nella tarda mattinata del 16, sempre di mattino, i partecipanti potranno lavorare sulle stramberie di parole di Gianni Rodari e sui libri illeggibili di Bruno Munari.

Nel pomeriggio del 16 e del 17, dalle 14.00 alle 17.30 si potranno seguire a scelta i seguenti laboratori:

  • Illustrare un pensiero
    Progettazione e realizzazione di un libro illustrato a partire dalla scelta di alcune frasi celebri.
  • Sculture di carta. Come nasce un personaggio
    L’identità di un personaggio all’interno di una storia è fondamentale crea relazioni determina colpi di scena. Entreremo nel mondo immaginario di Fuad Aziz che ci accompagnerà nella realizzazione di figure sognanti e poetiche.
  • Di pagina in pagina
    Ci sono storie che si svelano poco a poco. Nel libro che si realizzerà le immagini verranno costruite stratificando e sovrapponendo figure e particolari, cosicché sfogliando, tra una pagina e l’altra, potranno apparire piccole meraviglie.
  • Modulando multipli
    Una semplice forma se ripetuta più volte può trasformarsi nell’infinito gioco delle combinazioni e costruire figure sempre più complesse. Sperimenteremo le molteplici variabili di una composizione.

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!