La storia di Pipoy sbarcato a Trapani che ora vende le sue piantine di coriandolo

A Pisa i rifugiati partecipano a un mercato all’aperto vendendo piante aromatiche e ortaggi da loro coltivati. Una storia positiva, di cui molto abbiamo bisogno in questi giorni, dal sito della Coldiretti.

di Redazione GiuntiScuola · 26 maggio 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Aperto a Pisa il primo mercato agricolo gestito da migranti e produttori agricoli locali che interpreta in maniera virtuosa il passaggio di saperi tra generazioni e culture e la proposta di futuro che viene dalla filiera corta .

I giovani migranti, di età compresa tra i 18 e 25 anni, si sono messi a studiare le tecniche di coltivazione nelle campagne abbandonate per ottenere prodotti genuini di qualità a chilometri zero da vendere nei mercati locali. Hanno fatto un corso di formazione per questo, gestito dalla Coldiretti .

Tra le tante storie di profumi e colori, di erbe piante e di frutta, c'è quella di “Pipoy” (Pa Wujeh Njie), arrivato nel 2014 dal Gambia e sbarcato in Sicilia, a Trapani. "Nel suo paese, il padre è un perseguitato politico. E lui è scappato, insieme a tanti suoi connazionali per inseguire il sogno di una vita migliore". Oggi le sue piantine aromatiche , coriandolo, menta bergamotto, nepitella, crescione ed ortaggi, sono in vendita  al mercato di Campagna Amica di Coldiretti a Pisa.

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Fino al 4 dicembre a metà prezzo!