Il tetto del 30% per gli alunni stranieri. Il pericolo di una lista di proscrizione

Il parere di Silvana Loiero sul tetto del 30% stabilito dalla Circolare Ministeriale n. 2 dell’8 gennaio 2010, relativa alla presenza dei bambini stranieri nelle classi. Anziché favorire la creazione di una scuola dove la molteplicità culturale sia incorniciata da valori condivisi, la circolare sembra complicare modi e tempi dell'integrazione, mentre il Governo continua a sottrarre risorse economiche e umane all'istituzione scolastica.  

di Redazione GiuntiScuola · 30 agosto 2011
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
2 min read

Il metodo proposto dalla Circolare ministeriale per affrontare il problema dell’integrazione scolastica (la quota del 30%) non mi pare sia quello più efficace: vi intravedo il pericolo di una stigmatizzazione , di una sorta di “lista di proscrizione”. Il che non va in direzione di “una scuola delle cittadinanze, europea nel suo orizzonte, radicata

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!