Il cibo racconta il mondo: a Milano fino al 30 gennaio la mostra fotografica Eat Up

Salvo Sportato dal 2013 viaggia per il mondo fotografando uomini e donne che mangiano, per catturare il rapporto istintivo e naturale con il cibo. Fino a quando il nutrirsi non cadrà sotto le imposizioni del mercato globale perdendo così il proprio carattere di autenticità? Le foto saranno in mostra fino al 30 gennaio a Milano, presso la Fondazione Matalon. Il progetto "Eat Up" però continua: tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul blog dedicato. 

di Redazione GiuntiScuola · 15 gennaio 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Presso la Fondazione Luciana Matalon sarà esposta dal 14 al 30 gennaio 2016 la mostra fotografica “EatUp” di Salvo Sportato , a cura di Daria Birang. Si tratta di un progetto fotografico che racconta come uomini e donne consumano e portano alla bocca il cibo in diverse parti del mondo.

“Il cibo può essere consumato nella confusione o nel silenzio, da soli o in compagnia, con le mani o con le posate, per strada o dentro casa, per terra o in tavola", ha detto l'autore "culture distanti ripropongono gli stessi luoghi e viceversa puoi trovare stesse culture in luoghi distanti... il mio obiettivo è quello di immortalare questi attimi senza luogo e senza tempo, istanti che legano le diverse culture al cibo e che allo stesso tempo permettono di individuarne l'Identità di ciascuna ”.

La mostra milanese restituisce i frutti (40 foto) di un work in progress, un viaggio aperto che l’autore ha cominciato a marzo 2013 a Pechino e che è poi continuato con diverse tappe in varie città e regioni dei cinque continenti (Pechino, Hebei, Palermo e Sicilia, New Orleans, Memphis, Louisiana, Tennessee, Mississipi, Arkansas, Marrakech, New Delhi e Rajasthan).

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!