Contro la dispersione scolastica e la povertà educativa: il programma Periferie, una proposta del MIUR

Pubblicato sul sito del MIUR il decreto ministeriale dedicato al "Programma periferie”: prevede attività didattiche extra-curricolari al di fuori dell’orario scolastico, dunque anche in estate. Il finanziamento massimo è di 15.000 euro per ogni scuola. La domanda si può presentare fino al 20 giugno.

di Redazione GiuntiScuola · 20 maggio 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
0 min read

Porta la data del 27 aprile 2016 il decreto ministeriale dedicato al “Programma periferie”, che, come spiega Paolo Bonanno su "La VIta Scolastica", "prevede l’avvio di un programma di didattica integrativa e innovativa, anche attraverso attività didattiche extra-curricolari al di fuori dell’orario scolastico nelle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado".

Il programa è dedicato per il momento alle città metropolitane di Napoli, Roma, Palermo e Milano. Le scuole possono presentare progetti di attività entro il 20 giugno , attraverso una piattaforma dedicata.

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!