Consigli per la fine dell'anno scolastico: una lettera personale

Per creare o consolidare quel ponte affettivo-relazionale necessario per alimentare motivazione all’apprendere, in fondo all’anno scolastico può valer la pena consegnare a ogni allievo una lettera personale, priva di giudizi, che condensi il senso del percorso condiviso, che tocchi corde affettive, che sia l’occasione per chiarire le proprie intenzioni

di Luisa Lauretta · 04 giugno 2019
0

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

Alla fine dell’anno scolastico si avverte il peso dei tanti mesi scanditi da un lavoro impegnativo che non sempre ha dato i frutti sperati. In questa fase dell’anno prende il sopravvento la natura “riparativa” dell’istituzione scolastica, la sua inclinazione a colmare le mancanze, a correggere ciò che non funziona (errori, incompetenze, comportamenti disfunzionali…), a livellare le differenze. In primo piano emergono allora le assenze, i vuoti, ciò che è rimasto irrisolto: il programma no

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it