Come dare i compiti: tempo e attenzione (per evitare le chat)

Il caso delle chat di classe impone anche agli insegnanti una riflessione sulle modalità di comunicazione dei compiti e delle varie istruzioni dirette agli alunni. Ecco come cercare di evitare che i genitori intervengano

di Maria Concetta Messina · 07 marzo 2017
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

Tra chat e lavagna: la riflessione degli addetti ai lavori

In veste di educatori non possiamo restare passivi spettatori di fronte alle “chat” di classe : il nostro ruolo ci impone sempre anche momenti di analisi, di ragionamento, di lettura e di valutazione delle cose che riguardano la scuola.
In questo caso inoltre il fenomeno ci chiama in causa per via diretta poiché nelle chat i genitori spesso vanno alla ricerca di chiarimenti sui compiti e sulle varie comunicaz

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!