Ada Maty: una storia raccontata a più voci

Un bambino di cinque anni, Leo, racconta la sua amicizia con Ada Maty che ha il papà italiano e la mamma senegalese. La storia è piena di musica, perché per Leo e Ada Maty ogni occasione è buona per cantare con le parole magiche delle canzoni africane. Disponibile la nuova edizione del libro+CD curato da QB Quanto Basta in collaborazione con Edizioni ArteBambini. Prefazione di Cécile Kyenge.

di Redazione GiuntiScuola · 21 gennaio 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Torna in libreria, in una nuova edizione, il libro+CD per bambini dai 4 ai 7 anni Ada Mati: una storia a più voci , di Franca Mazzoli e Angela Catellan. Nato da un lavoro di ricerca nell'ambito del quale alcune donne africane hanno raccontato e cantato le canzoni della loro infanzia e alcuni musicisti africani e italiani hanno ideato elaborazioni musicali, il volume racconta la storia di un'amicizia, punteggiando il racconto con belle illustrazioni e foto (di Silvia Bettini, Enrica Scurati, Ruben Sery, Riccardo Patrizi) e con streganti suggestioni sonore africane da seguire per fare festa e musica insieme.

La voce narrante è quella di Leo, un bambino di 5 anni, che condivide con i lettori-ascoltatori i momenti passati con l'amica Ada Maty , nata da un papà italiano e da una mamma senegalese. I due bambini non perdono un'occasione per scambiarsi musiche, canzoni e suoni africani, raccolte nel cd allegato al volume che propone di giocare con canti, ritmi, nuove parole e di ascoltare strumenti musicali della tradizione africana. Alcune tracce sono disponibili nel sito dell'Associazione QB .

La nuova edizione del testo è accompagnata da una prefazione di Cécile Kyenge , dove tra le altre cose si legge: "Comune ad ogni popolo è l'espressione della gioia e della libertà della danza. Ed ogni cucciolo umano, di ogni latitudine, se non viene derubato della sua infanzia, esprime se stesso e conosce il mondo del gioco. Questa bella raccolta di immagini, suoni e parole ci fa scoprire l'Africa e insieme rinforza in noi la certezza di essere parte di una comune umanità, dando voce ai suoi aspetti più dolci e profondi".

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Fino al 4 dicembre a metà prezzo!