Accoglienza a scuola e intercultura: buone pratiche per cominciare

L’inizio del cammino insieme costituisce un imprinting cruciale e comunica un messaggio importante. Ecco alcuni riti che hanno il colore dell’accoglienza e che esprimono il senso della comunità

di Angela Maltoni, Graziella Favaro · 25 agosto 2019
0

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read
Fra le molte pratiche di accoglienza sperimentate a scuola, ve ne proponiamo tre che hanno a che fare con l’identità, l’amicizia e con la reciproca conoscenza.

Il mio nome

Una pratica di accoglienza è far trovare in aula a ogni bambino un cartellino con il suo nome. Questo non solo in prima, ma tutte le volte che il gruppo si modifica o si amplia. Il riconoscimento del proprio nome, per i più piccoli e non solo, costituisce un buon punto di partenza per familiarizzare con un nuovo ambi

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it