Contenuto riservato agli abbonati io+

Il compagno “accogliente”

Una buona pratica, quella del “compagno accogliente”, che si sta facendo strada nelle scuole italiane. Ne ha parlato Graziella Favaro su “Vita scolastica” (n. 9/2013). Vediamo da vicino come funziona il dispositivo nell’esperienza di una scuola di Milano.

di Lorenzo Luatti21 novembre 20134 minuti di lettura
Il compagno “accogliente” | Giunti Scuola


Scuola primariaScuola secondaria di primo grado