A Montecitorio le "parole per ferire" di Tullio De Mauro

Relazione finale della Commissione Jo Cox sull'intolleranza, la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio. Con il "campionario di insulti" preparato dal grande linguista. 

di Redazione GiuntiScuola · 19 luglio 2017
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Sarà la Presidente della Camera, Laura Boldrini, a introdurre giovedì 20 luglio alle 11, a Montecitorio, la presentazione della Relazione finale della Commissione Jo Cox sull'intolleranza, la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio. Seguiranno gli interventi della sociologa Chiara Saraceno, della deputata Milena Santerini, della testimonial contro il bullismo, Flavia Rizza, ed un videomessaggio di Bebe Vio, campionessa paralimpica di scherma. Successivamente, si svolgerà una tavola rotonda con la Ministra Valeria Fedeli, la Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, i direttori de La Repubblica, Mario Calabresi, e di Rai News, Antonio Di Bella e altri. L'appuntamento sarà trasmesso in diretta webtv.

La Commissione sull'intolleranza, la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio, dal momento della sua istituzione, il 10 maggio 2016, ha condotto attività di studio e ricerca e svolto numerose audizioni. È presieduta dalla Presidente della Camera e include un deputato per ogni gruppo politico, rappresentanti di organizzazioni sopranazionali, di istituti di ricerca e di associazioni nonché esperti.

È stato componente della Commissione il professor Tullio De Mauro, deceduto il 5 gennaio 2017. De Mauro ha offerto un autorevole e prezioso contributo ai lavori, anche attraverso la predisposizione di un inventario delle "parole d'odio" che sarà pubblicato in allegato alla Relazione finale.

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!