RELAZIONI

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [S31AF3IY] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [DRRH64PI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [RD11C3UV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
RELAZIONI
Luisa Lauretta: 16 Novembre 2016

Le parole dell’in-segnare

Quanto peso hanno le parole degli insegnanti? La burocrazia, il tempo che non basta mai, difficoltà contestuali di tutti i tipi, il dilagare mediatico rischiano di allontanare le parole degli insegnanti dal loro compito: in-segnare, imprimere segni, formare, orientare...

Luisa Lauretta: 09 Dicembre 2015

L’importanza di moltiplicare gli sguardi

Che cosa chiede la legge sui Bisogni Educativi Speciali agli insegnanti? Si tratta di inserire i ragazzi in classificazioni precostituite, o piuttosto di mettere uno sguardo differente e flessibile su ogni allievo, perché ogni allievo è un mondo a...

Luisa Lauretta: 27 Marzo 2015

Insegnanti che sanno “vedere oltre”

Quale “risposta” dare a un allievo che provoca sistematicamente gli insegnanti, che non rispetta le regole, che manifesta un comportamento ostile al sistema scolastico?

Luisa Lauretta: 13 Agosto 2014

Il complesso Campo dell’apprendimento

Nell’apprendimento non è coinvolta solo l’area cognitiva, ma anche quella relazionale, quella motivazionale, quella emotiva, quella affettiva: non si apprende in modo astratto, ma ogni apprendimento è iscritto in un Campo che include bisogni, desideri, emozioni, affetti, pregiudizi, ostacoli...

Luisa Lauretta: 04 Giugno 2014

L’educazione affettiva per far fronte ai cambiamenti

Congedarsi dai luoghi dell’infanzia, passare a un altro ordine di scuola vuol dire spesso sperimentare un disorientamento che può essere ben affrontato se il contesto affettivo e relazionale ne permette l’espressione.

Luisa Lauretta: 29 Aprile 2014

L'importanza della componente affettivo-relazionale nell'apprendimento

La vicenda scolastica di un bambino di 8 anni illustra bene come la componente affettivo-relazionale possa incidere in modo sostanziale sui processi di apprendimento e sul benessere degli allievi.

Scrivi all'esperto!

La tua email è stata inviata! Grazie per averci scritto.

Si è verificato un errore e il tuo messaggio non è stato inviato.

Per scrivere devi effettuare il login.