RELAZIONI

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

RELAZIONI
Luisa Lauretta: 19 Aprile 2018

Gli allievi “non sono vasi da riempire ma fuochi da accendere”

Che cosa fare per gestire la complessità relazionale in classe con gli allievi? Come far fronte al disagio relazionale che sta minando i processi di insegnamento-apprendimento e che alimenta ovunque malessere e demotivazione?

Luisa Lauretta: 09 Gennaio 2018

Considerazioni per una didattica efficace

Nell’apprendimento non è coinvolta solo l’area cognitiva, ma anche quella relazionale, quella motivazionale, quella emotiva, quella affettiva: non si apprende in modo astratto, ma ogni apprendimento è iscritto in un Campo che include bisogni, desideri, emozioni, affetti, pregiudizi, ostacoli...

Luisa Lauretta: 28 Novembre 2017

“Esprimere” o “agire” la propria irritazione in classe?

Come affrontare le provocazioni degli allievi trovando risposte funzionali allo scambio relazionale con loro? Proviamo a rispondere attraverso il racconto dell’esperienza di un’insegnante.

Luisa Lauretta: 28 Settembre 2017

“Ogni vita merita un romanzo”

Far narrare ai bambini la loro storia, invitarli ad ascoltare quella degli altri, aiuta a dare dignità alle esperienze di tutti, riconoscendo sia i punti in comune che le proprie specificità. Questa attività vale la pena proporla fin dall’inizio...

Luisa Lauretta: 16 Novembre 2016

Le parole dell’in-segnare

Quanto peso hanno le parole degli insegnanti? La burocrazia, il tempo che non basta mai, difficoltà contestuali di tutti i tipi, il dilagare mediatico rischiano di allontanare le parole degli insegnanti dal loro compito: in-segnare, imprimere segni, formare, orientare...

Luisa Lauretta: 09 Dicembre 2015

L’importanza di moltiplicare gli sguardi

Che cosa chiede la legge sui Bisogni Educativi Speciali agli insegnanti? Si tratta di inserire i ragazzi in classificazioni precostituite, o piuttosto di mettere uno sguardo differente e flessibile su ogni allievo, perché ogni allievo è un mondo a...

Scrivi all'esperto!

La tua email è stata inviata! Grazie per averci scritto.

Si è verificato un errore e il tuo messaggio non è stato inviato.

Per scrivere devi effettuare il login.